sabato 12 aprile 2008

Come va Italia?


Come va Italia? Un’altra volta alle urne, mi dicono. Tu come ti sveglierai domattina? Che vestito indosserai? Forse un abito chiaro, candido, quello che non passa mai di moda, o magari qualcosa di leggero, non appariscente. Numeri e numeretti diranno chi ti governerà, cara Italia. Attenderai, nervosa come sempre, spengendo e accendendo l’ennesima sigaretta, sbufferai fumo azzurino dalle narici, lo schermo rigato della televisione ti illuminerà. C’è chi parte e ti lascia, altri restano, molti aspettano senza fretta. Come va Italia? Mandami un saluto, mi basta un cenno delle tue dita esili senza staccare gli occhi dai risultati, io accosto piano la porta per non disturbarti. Fuori è notte e tutto sembra così perfetto.

3 commenti:

ADRIO THE BOSS ha detto...

bello scritto...
molto intenso!
bravo!!!!!!!!!!

domani sera... sapremo amico mio!

a prestoo!!!!

e buon lavoro

m.a. ha detto...

Allora, qual'è la risposta alla fatidica domanda "Come va Italia?" Perché il Patassa tace? Si sta riprendendo dalla mazzata o sta meditando una riscossa o almeno una proposta per il futuro?

m.a. ha detto...

Dimenticavo: quale libro potrebbe salvarci, questa volta? Il dibattito è aperto...